Indice artisti

Giotto 1267-1337

Giotto nacque a Vespignano nel Mugello, intorno al 1267. Allievo di Cimabue, Giotto di Bondone è stato un pittore rivoluzionario, riconosciuto tale già dai suoi contemporanei.

Egli costruisce un nuovo spazio pittorico, in cui le figure si collocano con naturalezza, e usa colore e luce per rendere ancora più realistica la rappresentazione del racconto pittorico. Nei suoi grandi cicli di affreschi fa emergere una nuova visione della società e del mondo, che vede l’uomo come protagonista anche nelle rappresentazioni sacre, annunciando il Rinascimento. Morì a Firenze, nel 1337. Secondo la leggenda, Cimabue scoprì la grande abilità di Giotto, ancora bambino, nel vederlo disegnare su una roccia la figura di una pecora al pascolo. Giotto si formò a Firenze, ma ha maturato la sua esperienza artistica a Roma e Assisi, spostandosi poi in diverse città d’Italia: Napoli, ancora Firenze e Padova, dove ha realizzato il suo capolavoro, la Cappella degli Scrovegni (1303-1305).