Indice artisti

Coecke van Aelst, Pieter 1502-1550

Pittore olandese, architetto, scultore, stilista di arazzi e vetrate, scrittore e editore. Un allievo di Bernard van Orley, entrò nella Guild di Anversa nel 1527. Qualche tempo prima era stato a Roma e nel 1533 visitò Costantinopoli.

La sua missione di fare affari per le opere arazzi di Bruxelles non è riuscita, ma i suoi disegni sono stati successivamente pubblicati dalla sua vedova Mayken Verhulst come illustrazioni di legno a Les Moeurs e Fachons de Faire des Turz (The Manifests and Customs of the Turks , 1553). Ha diretto un grande laboratorio ed è stato considerato uno dei pittori più antichi di Anversa della sua giornata, ma il suo lavoro è abbastanza funzionale ed è generalmente più importante per le sue attività di pubblicazione. Come i suoi quadri, i suoi libri sono saturi nell'influenza italiana e la traduzione del trattato architettonico di Sebastiano Serlio che ha emesso dal 1539 ha svolto un ruolo importante nella diffusione delle idee rinascimentali nei Paesi Bassi (anche dall'edizione olandese, anziché Dall'originale italiano, che è stata fatta la traduzione inglese del 1611). Pieter Bruegel l'Anziano era suo genero e, secondo van Mander, suo allievo, ma non c'è traccia dell'impatto di Coecke nel suo lavoro.